Billete 996 Skyteam
Ita

Billete 996

Il blog di Air Europa

5 consigli per evitare il mal d’orecchio in aereo

Il mal d’ orecchio è molto diffuso quando si viaggia in aereo e può verificarsi anche durante altre attività, come ad esempio le immersioni subacquee, essendo direttamente relazionato ai cambi di pressione che si verificano a bordo. Qui potrai trovare interessanti informazioni relative al volare subito dopo un’immersione subacquea.

Occupiamoci ora dell’argomento in questione ovvero il mal d’orecchio in aereo che si verifica solitamente durante le fasi di decollo e atterraggio, quando si producono cambi di pressione. Questi cambi possono far sì che le orecchie si tappino, che si creino ronzii, perdite auditive e a volte persino dolore.

A cosa si deve il mal d’orecchio in aereo?                                                                                                    Nonostante le cabine degli aerei siano perfettamente pressurizzate, la pressione atmosferica cambia proporzionalmente al cambio di altitudine. In fase di decollo abbiamo una minore pressione atmosferica mentre in fase di atterraggio, la pressione è maggiore. 

Questo fa sì che la Tromba di Eustachio si blocchi e si verifichi quello che la scienza chiama Barotrauma“ovvero il tipico dolore alle orecchie che sentiamo quando viaggiamo in aereo.Anche i neonati ed i bambini in tenera età soffrono dello stesso disturbo durante il volo ed in alcune occasioni, i sintomi possono essere più intensi rispetto a quelli degli adulti in quanto le orecchie dei bambini sono più delicate. Spesso per loro l’unico modo per comunicare questo disagio è il pianto.E importante sapere che quando abbiamo febbre alta e muco  gli effetti si accentueranno e per questo motivo è raccomandabile evitare di volare.Per prevenire o diminuire gli effetti del cambio di pressione, dobbiamo utilizzare i vecchi rimedi della nonna.

Per minimizzare gli effetti dobbiamo far sì che l’aria circoli attraverso i condotti delle nostre orecchie, delle narici e della bocca. Consigliamo quindi,durante le fasi di decollo e atterraggio, di compiere le seguenti azioni:

  • Masticare un chewing gum, mangiare una caramella o in caso di bambini un lecca lecca per creare maggiore produzione di saliva.
  • Bere a piccoli sorsi aiuterà dato che il movimento che si produce bevendo, include molte delle tecniche per evitare il mal d’orecchio.
  • Sbadigliare o aprire la bocca il più possibile, muovendo la mandibola da un lato all’altro.
  • Manovra di Valsava. Dopo aver chiuso il naso con le dita, cerca di rilasciare l’aria attraverso le narici. In questo modo riuscirai a stappare le orecchie e farai sì che si ristabilizzi la loro pressione interna.
  • Utilizzare dei tappi per le orecchie. Anche se l’utilità di questa tecnica non è provata, è sempre una possibilità da non escludere. I tappi per le orecchie permettono di gestire gradualmente il cambio di pressione nelle orecchie.

Hai qualche altro consiglio utile? Condividilo con noi!

Pubblica commento

Los comentarios están moderados