Billete 996 Skyteam
Ita

Billete 996

Il blog di Air Europa

18 ottobre 2018

Seminario sulla gestione dei rifiuti a bordo

reciclando a bordo, air europa, talleres de segregación, talleres de clasificación de residuos, reciclar a bordo

Involucri, carta, vetro, rifiuti organici/indifferenziati, sono le quattro categorie di rifiuti che si generano nella cabina di un aereo. Dal 2006 questa classificazione consente la gestione dei rifiuti a bordo.Al fine di ottimizzarne  la classificazione,organizziamo  per i nostri equipaggi, dei seminari per la divisione dei rifiuti a bordo, per aiutarli nel procedimento di smaltimento che diventa ogni giorno più articolato e complesso. 

Durante questi seminari, gli assistenti di volo devono utilizzare dei cartoncini raffiguranti le varie tipologie di rifiuti e collocarli in piccoli contenitori che rappresentano le quattro categorie di cui vi abbiamo parlato. Inoltre, per rendere ancora più efficaci questi seminari, si realizzano degli opuscoli dove vengono classificati tutti i prodotti consumati a bordo dei nostri aerei, in modo da facilitarne lo smaltimento in caso di dubbi.

A prima vista, la gestione dei rifiuti a bordo, sembra un’operazione semplice ma in realtà risulta complessa, soprattutto per la mancanza di spazio che si dispone a bordo. Per questo motivo questi seminari risultano di primaria importanza.

Attualmente i contenitori che utilizziamo a bordo servono per separare gli involucri, la carta, il vetro ed i residui organici/indifferenziati. Questi ultimi sono quelli che creano più confusione in quanto si pensa che solo i residui di cibo debbano essere collocati in questo contenitore. È curioso dirlo ma qui si collocano anche tutti quei rifiuti che non possono essere riciclati come i tovaglioli usati, le bustine del te, i guanti di latex.

Di seguito illustriamo le 4 chiavi stabilite dalla compagnia, per la divisione dei rifiuti a bordo:

  1. I tovaglioli si considerano rifiuti “organici “.
  2. Le bottiglie di vetro si gettano nel contenitore del “vetro” mentre i tappi in “involucri”.
  3. I contenitori con residui di cibo, si gettano in “organico” mentre quelli vuoti anche se sporchi in “involucri”.
  4. In caso di dubbio, meglio gettare in “organico/indifferenziato”.

Questa classificazione e divisione dei rifiuti avviene su tutti i nostri voli. Perché il processo sia efficace, chiediamo collaborazione ai nostri passeggeri in modo che consegnino i rifiuti separatamente, agevolando così il processo di smaltimento ai membri dell’equipaggio.

Ridurre, riutilizzare e riciclare sono le parole chiave dell’economia circolare a cui Air Europa vuole contribuire con il proprio granello di sabbia.

Pubblica commento

Los comentarios están moderados